Esistono moltissimi benefici a livello psichico e corporeo che derivano dalla pratica di quest’antichissima danza, che nacque circa 4000 anni fa nell’antica Babilonia, nella parte Sud dell’attuale Iraq, come rito propiziatorio della fertilità e che veniva esercitata per facilitare il parto.

Può favorire un miglioramento della circolazione sanguigna, del flusso mestruale nelle donne, dei movimenti intestinali e una riduzione dei dolori lombari e cervicali. I movimenti tipici del bacino e lo scioglimento dei muscoli della parte superiore del corpo permettono il rilascio delle tensioni, l’acquisizione di una maggiore consapevolezza corporea e del Sè, e una riscoperta della propria femminilità.

Lezione tipo: Circa mezz’ora di riscaldamento su musiche “oriental-soft”: in questa fase si isolano i muscoli e le ossa, sia con esercizi in piedi che a terra si passa poi allo studio dei passi e dei movimenti tipici della danza orientale e le sue eventuali correzioni, ed infine si balla